My Blog

Quale ricamatrice Brother scegliere

by Cuciroma on 7 maggio 2016 No comments

Brother è una società multinazionale di origine giapponese fondata nel 1908 dai fratelli (Brother)Yasui. Nata come piccolo laboratorio per la riparazione di macchine per cucire, nel giro di venti anni arriva a produrne di proprie e nel 1934 nasce ufficialmente l’azienda. La Brother inizia così, passo dopo passo, ad espandersi e a concepire prodotti e servizi che occupano una vasta gamma di settori, dalle apparecchiature di stampa alle macchine per cucire , con un occhio di riguardo al mondo del ricamo.
Il compito di questo blog, è proprio questo: far conoscere ai non addetti ai lavori le differenti caratteristiche delle molteplici macchine per il ricamo Brother.

Prima di tutto iniziamo col fare una distinzione tra macchine ricamatrici e macchine per cucire e ricamatrici.
Meglio l’una o l’altra?
Le macchine sono paritetiche, è indifferente dal punto di vista qualitativo scegliere l’una piuttosto che l’altra. La scelta della macchina dipende quindi dalla diversa esigenza che ciascuno di noi ha. Se possediamo già una macchina per cucire con la quale vengono fatte le cuciture usuali, l’orlo, il rammendo, il soprammano, quelle di casa per intenderci, in questo caso la scelta cadrà senza dubbio sulla macchina esclusivamente ricamatrice.
Se invece la nostra macchina per cucire non ce la fa più, non è più adeguata ai tessuti odierni oppure è una macchina nuova, ma di scarso valore, che non permette di cucire con piacere e tranquillità i nostri capi, allora, in questo caso, dobbiamo necessariamente valutare la sostituzione della macchina in primis e, con l’occasione , ovviamente, approfittiamo per acquistarne una che ci permetta di eseguire lavori di casa ma che sostenga alla grande anche tutta la nostra creatività, quindi una macchina per cucire e ricamare.
Fermo restando la preferenza per una macchina di ottima qualità, e in questo caso non abbiamo problemi al riguardo, la considerazione più valida nella scelta di una ricamatrice è la valutazione della grandezza del telaio e quindi dello spazio che abbiamo a disposizione per ricamare. Una volta individuata la tipologia di macchina possiamo indirizzare la nostra attenzione verso la scelta del modello a noi più adeguato all’interno delle due categorie: Macchine per cucire e ricamare e macchine solo ricamatrici.

Le macchine per cucire e ricamare Brother, come abbiamo anticipato, sono la scelta ideale per coloro che necessitano di una macchina per cucire completa.

Brother Innov-is 955

Questa è la macchina base ma contiene già in sé le applicazioni più importanti e indispensabili e tutti i selettori presenti sul frontale sono di grande supporto durante la lavorazione. All’interno sono presenti tanti punti, ricami e font e tutte le impostazioni per modificarli e renderli personali. Supplementare alla quantità di ricami presente, anche la scheda Brother e soprattutto la chiave USB che apre la macchina al mondo circostante . Essendo stata concepita come macchina famiglia, ovviamente, il telaio a disposizione è contenuto, un 100x100mm, ma i lavori che possono essere affrontati sono infiniti e molteplici

CuciromaQuale ricamatrice Brother scegliere